SHARE

Al-Ahly più titolato e i titoli “confederati”? Il mondo ci va cauto

Abbiamo cercato di chiarire la natura del caso montato grazie a Wikipedia


|

E’ la notizia del giorno. O rischiava di essere la notizia del giorno. Al- Ahly “club più titolato al mondo”, dopo la vittoria della SuperCoppa CAF di oggi. Subito la notizia faceva il giro, certo, ma non il “gran giro” che ci si aspettava: ovviamente gli amici e colleghi degli altri siti di informazione rossonera, qualche fanzine interista che non vedeva l’ora di dar la notizia, qualche testata un po’ più autorevole, e nulla più.

Tacevano le più importanti testate italiane e straniere, taceva la Fifa, taceva lo stesso sito dell’ Al-Ahly, che certo, occasione per bullarsi del riconoscimento, ne avrebbe avuta eccome. Un silenzio diffuso, e sospetto. Abbia deciso di vederci meglio, sulla faccenda.

A creare controversia, oltre all’evidente peso specifico differente dei trofei europei, sudamericani, e, con tutto il rispetto per gli egiziani Supercampioni d’Africa, appunto africani, è in particolar modo la famigerata “Coppa dei Campioni Afro-Asiatica”. Una sorta di “piccola Intercontinentale” tra campioni d’Asia e d’Africa, durata appena tredici anni (per giunta non disputatasi in tre occasioni) e poi caduta nell’oblio, nel ’99, ovviamente dopo essersi neanche lontanamente sognata d’attribuire il titolo di “campione del mondo” come la sua omologa Intercontinentale “maggiore”.

Sarebbe questo trofeo, nato in realtà per iniziativa soprattutto della CAF, (certo confederata FIFA, ma di dubbio riconoscimento della stessa FIFA), a creare la forbice tra Milan, Boca, e Al-Ahly, glissando tra l’altro sul peso specifico di cui sopra, che probabilmente è stato finora l’elemento che ha suggerito un low-profile, lontano dal rischio di un senso di ridicolo, al club egiziano.

Insomma, per gran parte del pomeriggio e della serata, l’unica fonte sembrava essere quella di Wikipedia (di fatto, era stata soprattutto la nota encicplopedia online a far delfagrare il caso), che collocava Al Ahly in cima ai “club con più titoli internazionali”. La stessa Wikipedia su cui, però, non è difficile scoprire già qualche anno fa (e tutt’ora non è difficile recuperare) in tempi non sospetti, appassionate conversazioni sulla giusta attribuzione della Intercontinentale afro-asiatica.

Dopo Wikipedia, che aveva dato il la alla ridda di notizie, il fragoroso silenzio della Fifa, dei più importanti giornali sportivi, e degli egiziani stessi. In serata, anche Wikipedia convertiva alla voce relativa al Al-Ahly Sporting Club il “diventa il più club più titolato del mondo superando Milan e Boca Juniors” di poche ore prima al più mite consiglio del “club con il maggior numero di titoli confederati al mondo”.

Tanto rumore per nulla? Cercheremo di saperne di più nelle prossime ore. Ciò che è certo è che quella scritta ricamata sotto lo scudetto rossonero potrebbe non essere ancora pronta ad essere scucita. Con buona pace degli onesti egiziani, e degli invidiosi ad ogni latitudine.

Condividi con i tuoi amici!