SHARE

Guida Mondiali 2018, girone G: Belgio. Consigli fantacalcio e probabile formazione

RASSEGNA DELLE 32 NAZIONALI CHE PARTECIPERANNO AI MONDIALI DI RUSSIA: SQUADRE, MODULI E POSSIBILI RIVELAZIONI


|

Il Mondiale si avvicina e i preparativi cominciano a entrare nel vivo. La nostra lente di ingrandimento continua a setacciare le 32 squadre approdate in Russia. Oggi è il turno del girone G, è nello specifico della favorita per la vittoria del raggruppamento: il Belgio del CT Martinez pronto a dare battaglia all'Inghilterra, che affronterà il 28 giugno alle 20 italiane. Prima le sfide molto più abbordabili al Panama (Il 18 alle 17) e alla Tunisia (Il 23 alle 14).

IL PERCORSO - Percorso quasi netto, come la Spagna, per i Diavoli Rossi con 9 vittorie e 1 solo pareggio al suo attivo per Hazard e compagni. Una qualità di gioco che è stata troppa per le avversarie malcapitate (Grecia e Bosnia vittime illustri), e che ha fruttato il miglior attacco della qualificazioni per le europee con 43 gol fatti, come la Germania. Anche qui dato gonfiato dalle goleade contro Estonia e soprattutto Gibilterra, ma sintomo di una molteplicità di bocche da fuoco non da poco, in cui tocca a Romelu Lukaku fare la voce grossa. Per il possente numero 9 ben 11 le realizzazioni in 10 gare: un bottino davvero niente male.  

PROBABILE FORMAZIONE - Il Belgio è una delle poche formazioni del Mondiale a presentarsi ai nastri di partenza con la difesa a 3. Scelta obbligata per Martinez, che può disporre di tanti difensori centrali molto forti. Partono in vantaggio sugli altri Alderweireld, Vertonghen e Kompany (sia lui che Vermaelen non sono al meglio, convocato per questo con riserva Ciman), che avranno il compito di difendere il portierone Courtois. Sulle fasce due giocatori di corsa e qualità: a destra il più difensivo (anche se dal bonus facile) Meunier e dall'altra parte  Carrasco. Al centro del campo c'è tanta abbondanza (così tanta da poter rinunciare a cuor leggero a Nainggolan). De Bruyne è l'inevitabile, mentre l'altro slot vede una corsa a due tra Witsel (leggermente favorito) e Fellaini. Davanti Lukaku è il terminale offensivo, armato da due talenti puri come Dries Mertens ed Eden Hazard. Come diciamo ogni volta, dovesse trovare la compattezza di squadra, il Belgio può tranquillamente pensare di arrivare fino in fondo.
FANTACONSIGLI - Il Belgio è la classica squadra in cui ogni giocatore "fa brodo", anche quelli non-titolari. In difesa Alderweireld ha più vizio del gol degli altri due, ma se dovessimo consigliarvi un investimento a buon rendere andremmo diretti su Thomas Meunier, laterale del PSG. Gioca avanzato ed è un fulcro di gioco per Martinez. L'azione passa spesso da lui, che ha segnato 5 gol 3 contro Gibilterra, ndr) e piazzato numerosi assist vincenti nel girone di qualificazione. Vi darà soddisfazioni. A centrocampo imbarazzo della scelta, ma la super qualità di Hazard lo rende più di un attaccante aggiunto. Per il 10 belga si possono fare anche follie di mercato. In attacco Lukaku è per ovvi motivi il nostro consigliato, ma se doveste avere meno disponibilità economiche, a una quindicina di crediti in meno anche lo scugnizzo Mertens vi farà divertire. D'altronde, lo ripetiamo, la qualità è altissima, altrimenti il Ninja forse non sarebbe in vacanza.
SCOMMESSA FG - Avremmo detto Meunier, che ormai è un giocatore da Olimpo del calcio, allora scegliamo sempre la doppia opzione, sopra e sotto traccia. Non andrà via a prezzi stracciati ma Carrasco può essere un dispensatore di bonus preziosi. Dopo la stagione cinese è pronto a rilanciarsi nelle vetrine del calcio che contano. Se poi invece vi piace rischiare, magari in coppia col fratello, a 1 nell'ultimo slot, potete dare una chance all'altro Hazard, Thorgan, un gol belle qualificazione e un buon avvenire davanti. Chissà che non possa essere la sorpresa di questo Belgio delle meraviglie. 

+


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!