SHARE

Italia: resta difficile, ma si può ancora raggiungere la final four di Nations League. Ecco come

DECISIVA SARà LA SFIDA AL PORTOGALLO DI NOVEMBRE, MA NON SOLO


|

Uno 0-1, seppur striminzito e last minute, contro la Polonia, che ci porta avanti e, soprattutto, condanna Piatek e compagni allo spettro della Serie B in Nations League.

Grazie all'imbucata di Biraghi ieri sera ci siamo garantiti la permanenza in Serie A nel nuovo torneo per Nazionali organizzato dallo UEFA, ma il futuro della squadra di Mancini è ancora tutto da decidere. Al momento la situazione in classifica, nel gruppo 3, vede questa graduatoria:

PORTOGALLO 6 PUNTI (2 partite, DG +2)

ITALIA 4 PUNTI (3 partite, DG 0)

POLONIA 1 PUNTO (3 partite, DG -2)

Ora, quindi, esistono addirittura residue chances di ribaltare il girone e vincerlo per giocarsi poi la Final Four che si giocherà nel 2019. Decisivo sarà quindi il match che ci vedrà opposti in casa, durante la sosta novembrina, al Portogallo, appunto: appuntamento a San Siro il 17 novembre. Se vinceremo, dovremo poi sperare che André Silva e i suoi compagni, poi, perderanno contro la Polonia nella gara di ritorno che chiuderà il girone. 

Potrebbe andarci meglio ancora se dovessimo riuscire a battere il Portogallo con almeno due gol di scarto: a quel punto tra polacchi e portoghesi potrebbe addirittura bastare un pareggio per qualificarci.

Insomma, l'approdo alle semifinali di giugno per quanto sia difficilissimo, non è più impossibile. E, soprattutto, vincendo ieri abbiamo evitato la retrocessione. 

Condividi con i tuoi amici!