SHARE

Italia, Ventura: "Possiamo vincere in Spagna, come la Juve può battere il Barcellona. Chiellini e Barzagli assenze concordate"

parla il nostro ct alla vigilia del doppio impegno azzurro. tanti i temi trattati


|

Prime parole di mister Ventura da Coverciano, in vista della doppia sfida a Olanda e Albania. Ecco alcune delle dichiarazioni del CT.

RITORNO IN AZZURRO - "Ritrovo il gruppo dopo 3 mesi, vuol dire che ci sono stati naturali cambiamenti. Ritrovo però la stessa voglia. Con l'Albania match cruciale. Ci giochiamo il gettone per poi essere lì a guadagnarci la qualificazione. Giocheremo a Palermo, dove la città non ha mai deluso, ed il pubblico ha sempre sostenuto la Nazionale. L'unica cosa che mi preoccupa è la salute dei miei giocatori. Le altre questioni devono restare fuori".

BLOCCO JUVE - "Manca? Marchisio non l'ho mai avuto, per Chiellini e Barzagli abbiamo concordato l'assenza per assecondare il loro recupero fisico".

SFIDA DECISIVA ALLA SPAGNA - "Abbiamo aperto una nuova strada convinti che sia il futuro. Prima della Spagna ci sono 4 partite, troppo presto per pensare a loro. Ma così come la Juventus può battere il Barcellona noi potremmo farlo con la Spagna. Entrambi i gruppi sono in fiducia e in crescita".

FUTURO - "Il campionato dice chi può ambire alla Nazionale. Chi è nell'Under deve ambire a fare il salto. L'Inter intanto sta creando zoccolo italiano. D'Ambrosio dimostra che non si deve essere per forza giovanissimi per arrivare qui. I giovani devono respirare, vivere, sperimentare la Nazionale. Solo così saranno pronti per gli appuntamenti decisivi. Da tempo che c'è infornata di giovani interessanti. Alla mia prima conferenza era quasi impensabile parlare di giovani in Nazionale. Oggi invece è una strada condivisa. Se riuscissimo a qualificarci al Mondiale potremmo essere la sorpresa".

CALENDARI - "Il bene dell'Italia coincide con quello dei club, sarebbe giusto anticipare l'inizio stagione. Settembre è sempre ostico per il nostro calcio, basti pensare a quanto accaduto nei preliminari di Champions recentemente".

TATTICA - "Questa squadra deve saper interpretare almeno due moduli. Dobbiamo saper passare da un atteggiamento all'altro scrutando il match".

MERET - "Lui rimane con noi. Sono certo che, al contrario di quanto si dica, il Presidente della Spal sia felice ed orgoglioso".

ALBANIA - "So che i tifosi albanesi seguono in massa la squadra, per loro sarà match storico essendo prima partita ufficiale contro l'Italia".


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!