SHARE

Italia-Finlandia, per sostituire Chiesa più Politano che El Shaarawy. Probabili formazioni e diretta TV

PER IL RESTO POCHI DUBBI PER MANCINI, CHE CONFERMA IL 4-3-3 E IL CENTROCAMPO TUTTO FANTASIA E TALENTO


|

L'infortunio di Federico Chiesa ora scompagina le carte in tavola. L'infortunio all'adduttore rimediato ieri preoccupa e non poco sia Mancini (che potrebbe perderlo anche per la sfida al Lichtenstein) che la Fiorentina e i fantallenatori, visto che un problema simile l'esterno viola l'aveva sofferto già contro la Lazio (retto addominale, per l'esattezza). 

Ieri, in allenamento, all'epoca in partita. L'adduttore che tira, e stop immediato dello sforzo, per evitare complicazioni. La buona notizia è che il ragazzo sa gestirsi e capire il momento in cui fermarsi, per cui la speranza è che, anche ieri, abbia fatto in tempo. Gli esami non hanno mostrato complicazioni particolare, ma in via cautelativa verrà tenuto a riposo. Resterà, in ogni caso, in gruppo e non lascerà la Nazionale.

Mancini, quindi, si ritrova a dover gestire la situazione vagliando le alternative. Sino a prima dell'infortunio, nelle intenzioni del CT (che deve anche decidere chi sarà il '9' del futuro) c'era un'idea chiara: Immobile o Quagliarella al centro del tridente, Bernardeschi alto a destra e Chiesa a sinistra. Ora, quindi, le alternative sono due: o mantenere il Berna a destra, inserendo El Shaarawy nel suo ruolo naturale, a sinistra, o spostare il fantasista bianconero a sinistra, con l'utilizzo dell'ottimo Politano delle ultime uscite a destra: questa è stata la soluzione d'emergenza, per inciso, provata ieri dopo l'infortunio. In questo caso, ovviamente, giocheremmo almeno la prima partita di qualificazione con un terzetto offensivo composto per 2/3 da giocatori mancini. per il resto, si stanno sciogliendo gli altri dubbi di formazione.

Certo del posto Donnarumma in porta, a destra c'è un altro ballottaggio tra Florenzi e Spinazzola col primo avvantaggiato. In mezzo, in 3 per due posti (con Chiellini, Bonucci in pole su Romagnoli). A sinistra, invece, quasi certo del posto Biraghi. A centrocampo si va verso la conferma di un terzetto dai piedi buoni: Verratti e Barella sicuri, poi Jorginho più di Zaniolo. Nel caso, più probabile, ad oggi, in cui giocasse l'italo-brasiliano, Verratti agirebbe da mezzala; se invece venisse preferito il giovane romanista sarebbe Barella a fare il vertice basso. 

La partita Italia-Finlandia, valida per il Gruppo J di qualificazione a Euro 2020 sarà trasmessa su Rai1 in diretta esclusiva e si potrà vedere anche in streaming su RaiPlay.

LA PROBABILE FORMAZIONE DELL'ITALIA

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (Spinazzola), Bonucci, Chiellini, Biraghi; Jorginho (Zaniolo), Verratti, Barella; Bernardeschi, Immobile (Quagliarella), Politano (El Shaarawy). All. Mancini.

Condividi con i tuoi amici!