SHARE

TOP&FLOP al fantacalcio, 22.a giornata: male Icardi e Zaza, volano Gervinho e Donnarumma

I TOP E I FLOP DI GIORNATA AL FANTACALCIO (MA NON PER MEDIA ARITMETICA). SCOPRIAMO INSIEME CHI SONO STATI


|

FLOP

3° POSTO: RASMUSSEN - Il doppio (per sua fortuna, provvisorio) vantaggio del Chievo in casa dell'Empoli è quasi del tutto colpa del centrale danese. Pomeriggio da incubo: è vero che è un classe 1997, ma la strada per maturare è ancora lunghissima. La Fiorentina, sua prossima destinazione, lo tenga a mente.

2° POSTO: ZAZA  - Insapore, incolore, impalpabile. La sua prima annata a Torino, sponda granata, sta per chiudersi tra pochissimi acuti e un mare di insufficienze. L'ultima, a Ferrara: 5 secco, condito da un'ammonizione che di certo avrà fatto ancor più imprecare i suoi fantallenatori. Annata finora a dir poco anonima.

1° POSTO: ICARDI - Non capita tutti i giorni di vedere l'argentino sbagliare ben due volte da solo davanti al portiere nella stessa partita. Contro il Bologna, eppure, è successo. L'Inter in questo momento è una polveriera: tra obiettivi stagionali che sfumano, calo in campionato e giocatori sul piede di partenza, lui sembra pagarne palesemente le conseguenze a livello mentale. Con un rinnovo ancora da firmare...

TOP

3° POSTO: RONALDO&CAPUTO - Entrambi autori di una doppietta decisiva per le loro squadre, dal peso specifico identico seppur giunte in contesti opposti: quella del portoghese sembrava sufficiente per blindare i 3 punti col Parma, quella dell'empolese pesantissima nella rimonta al cospetto del Chievo. Niente vittoria, ma restano due prove notevoli.

2° POSTO: GERVINHO - A proposito di doppiette pesanti: l'ivoriano non intende fermarsi più. Quando tutti davano per spacciato il Parma a Torino, ecco arrivare l'ex Roma a stupire ancora una volta. 13.5 in pagella, 8 gol in campionato, fanta-media del 7.93: semplicemente impressionante.

1° POSTO: DONNARUMMA - Partita strepitosa, quella all'Olimpico. Almeno 3-4 interventi miracolosi per consentire al suo Milan di uscire quanto meno con un punto in tasca dallo scontro diretto con la Roma. Se non fosse stato per lui, sarebbe potuta agevolmente finire 3-1 o 4-1. Qualora dovesse arrivare il traguardo Champions, i tifosi rossoneri si ricorderebbero di sicuro di serate pazzesche come questa.

Condividi con i tuoi amici!