SHARE

Portieri, chi schierare al Fantacalcio nella 32.a giornata

I CONSIGLI DI FANTAGAZZETTA PER IL PROSSIMO TURNO DI CAMPIONATO


|

Ogni malus vale -1, in caso di imbattibilità arriva un prezioso +1. A volte viene un po' sottovalutata, in realtà la scelta del portiere da schierare al Fantacalcio è tra le più importanti e delicate da effettuare. Quante volte vi capita di ritrovarvi un ballottaggio durissimo da sciogliere e, puntualmente, vi affidate al profilo errato? Cerchiamo di venirvi incontro per cercare il più possibile di evitare questo antipatico vicolo cieco.

FANTACALCIO, I PORTIERI DA SCHIERARE E DA NON SCHIERARE - Tanti scontri "sbilanciati" in questo turno: molte squadre di bassa classifica affrontano compagini che invece lottano per piazzamenti ben più nobili. Spiccano ovviamente il derby di Genova e soprattutto Milan-Lazio, primo vero crocevia per il quarto posto che vorrebbe dire Champions League. Ecco dunque le soglia di schierabilità dei portieri nella 32^ giornata.  

SCHIERABILITA' ALTA

Sirigu: Cagliari senza troppe pretese, Torino lanciato verso un posto europeo
Meret/Karnezis/Ospina: rebus col primo favorito, difficile pensare che il Napoli ne sbagli 3 di fila
Handanovic: a Frosinone ottime chance di tenere la porta inviolata
Gollini: in casa con l'Empoli è un potenziale top di giornata

SCHIERABILITA' MEDIO-ALTA

Perin: Juve con tante assenze, ma resta sempre la miglior difesa del torneo
Mirante: l'Udinese fuori non è una macchina da gol, serve una risposta dalla difesa
Lafont: la 'scossa Montella' potrebbe dare i suoi frutti già alla prima in casa col Bologna
Audero: un po' più affidabile nel derby rispetto a Radu, Samp che vuole il riscatto dopo il KO con la Roma
Consigli: Parma spuntato in attacco, Sassuolo che ne prende troppi ultimamente: inversione del trend in vista?

SCHIERABILITA' MEDIO-BASSA

Reina: la Lazio ultimamente non segna a raffica, ma sfidare Immobile, Correa, L.Alberto e gli altri non è mai un'ottima idea
Strakosha: discorso identico rispetto a Reina, tante le bocche di fuoco del Milan che possono far male alla difesa della Lazio
Cragno: anche senza Belotti il Torino, con un Zaza motivatissimo, può far male e punire anche più di una volta il Cagliari
Radu: Quagliarella è a secco da tre partite, Ramirez, Saponara, Defrel e Gabbiadini vogliono tornare al gol. Meglio evitare
Viviano: senza Ronaldo e altri big, ma con l'inarrestabile Kean, Dybalae tanti pericoli altrettanto elevati. La Juve resta temibile

SCHIERABILITA' BASSA

Musso: El Shaarawy ha nell'Udinese una delle sue vittime preferite, Dzeko deve sbloccarsi in casa. Due validi motivi per dirgli no
Skorupski: Muriel, Chiesa e tutti quelli che con Montella possono trovare energie e nuove motivazioni lo rendono poco appetibile
Sepe: senza Bruno Alves e con un Sassuolo che ultimamente segna con regolarità, non la scelta ideale
Sorrentino: Chievo sfiduciato e demotivato, contro un Napoli ferito e inferocito. Serve altro?
Sportiello: l'Inter vuole blindare il terzo posto, Icardi cerca continuità e torna anche Lautaro
Dragowski: un nome solo, Duvan Zapata. Torna dalla squalifica, avrà grande fame. Per non parlare di Gomez e (forse) di Ilicic

Condividi con i tuoi amici!