SHARE

VIP - Aurier, il terzino conteso sul mercato a cui bisogna vietare l’uso dei Social Network e le uscite in discoteca

L’ivoriano sul campo da gioco è sempre stato un giocatore corretto, ma appena ha uno smartphone fra le mani è capace di fare più danni della grandine.


|

Il mercato in queste settimane la fa da padrone: monopolizza i discorsi di ogni giorno, non si fa altro che pensare a questa trattativa piuttosto che a quell’altra e così si pensa più ai numeri, alle cifre dei contratti e non ci si concentra su chi sia realmente l’oggetto del contendere e questo è quello che sta accadendo con Serge Aurier (clicca qui). Il giovane terzino sinistro del PSG è oggetto del desiderio da parte di Juventus e Inter, sembra palesarsi un altro scontro di mercato fra le due squadre, ma in pochi realmente ricordano chi sia l’ivoriano e di cosa sia capace di combinare dentro e fuori dal campo. E non necessariamente nell’accezione positiva della frase.

Serge Aurier e Di Maria ridono delle battute dell'ivoriano sui social (Getty Images)

+

Dopo due stagioni e mezzo passate al Tolosa arriva per il classe 1992 il momento del grande salto: il PSG di Laurent Blanc lo acquista e lui inizia piano piano ad ambientarsi, ma i primi problemi affiorano di ritorno dalla Coppa d’Africa. Prima un infortunio agli adduttori, poi i primi problemi comportamentali: proprio durante il suo periodo di infortunio si disputa Chelsea-PSG, ritorno degli ottavi di finale; il PSG passa il turno, ma Kuipers espelle al 31° minuto del primo tempo Ibrahimovic per un fallo ritenuto eccessivo. Aurier - rimasto a casa perché non convocato - non prende benissimo la decisione dell’olandese e in un video postato su Twitter apostrofa in modo molto colorito il fischietto: il risultato sono tre giornate di squalifica in Champions League. 

Il club non prende provvedimenti nei confronti del giocatore, ma nel febbraio del 2016 il carattere fumantino dell’ivoriano torna alla ribalta e per metterlo in mostra utilizza sempre i social network, in questo caso Periscope. Il 13 febbraio per la precisione il terzino si concede ai propri tifosi rispondendo alle domande a lui rivolte, ma proprio a tutte, anche a quelle sui propri compagni e sul suo allenatore. La situazione rapidamente degenera a causa della mancanza di freni inibitori del ragazzo: Ibrahimovic si prese dell’omosessuale, Laurent Blanc venne definito come “colui che prende tutto”, Sirigu venne definito come “un inutile, un giocatore finito” e Van der Wiel come uno sempre pronto all’azione (e non necessariamente per giocare a calcio). Il club lo mise fuori rosa per 8 partite e il suo rapporto sembrava destinato a finire, ma ancora doveva venire il meglio.

Laurent Blanc lascia il posto a Unai Emery, ma nemmeno tempo di iniziare la stagione che Aurier si caccia in un nuovo pasticcio. Il 30 maggio il terzino viene arrestato all’uscita di una discoteca per aver insultato una pattuglia della polizia e venne trattenuto in carcere per 24 ore con l’accusa di oltraggio e violenza: il 26 settembre viene condannato a due mesi di carcere e ad una multa di 2.100 euro. Sentenza non esecutiva, ma che gli impedisce di disputare la gara del girone di Champions League contro l’Arsenal perché cittadino non gradito sul suolo britannico a seguito della condanna recentemente comminatagli dalla giustizia francese. Da quel momento in poi Aurier ha limitato i comportamenti sopra le righe, ma soltanto perché proibitogli tacitamente dal club parigino.

Sul mercato potrà essere un terzino appetibile dai top club italiani, ma nella sua breve carriera al PSG ha dimostrato che se non controllato adeguatamente può creare parecchi danni all’interno dell’ambiente. In queste settimane il mercato la fa da padrone nei vari discorsi, ma dimenticare tutto quello che è stato fatto da Aurier fuori dal campo potrebbe essere controproducente per chi ne vuole acquisire il cartellino. Se proprio si vuole arrivare all’ivoriano ci permettiamo di dare un consiglio ai club interessati: entrate sui suoi profili social di nascosto e cambiate username e password, in questo modo eviterete almeno il 50% dei possibili problemi che Serge potrà creare.


Ti è piaciuto questo articolo? Dillo ai tuoi amici!